Stefano Pensotti

Stefano Pensotti

Sono nato nel 1959 tra le montagne della Valsassina ed ho iniziato a fotografare quando ero un bambino, rubando la fotocamera di mio fratello maggiore a cui piaceva la fotografia. A quattordici anni inizio ad apprendere le tecniche di camera oscura: rapito dal fascino del processo analogico esploro da autodidatta le alchimie del processo di sviluppo e stampa in bianco e nero. Seguono anni di assidua frequentazione, sino alla fine degli anni ottanta, degli ambienti fotografici di Milano, storie, personaggi e gallerie che segnano profondamente il mio fare fotografia sia sul piano linguistico sia su quello concettuale. La passione per la fotografia è andata aumentando di pari passo con quella per il viaggio al punto da farne una professione che sfocia nelle prime pubblicazioni negli anni novanta. Quello che ho capito della fotografia è che è tutta una questione di tempo, tanto tempo per vivere qualcosa di intenso da raccontare agli altri, per raggiungere una comprensione più profonda e complessa del mondo intorno a te. Altrettanto tempo poi occorre per sviluppare una propria voce “fotografica”. Non è una questione tecnica, una volta che si sono apprese le basi ci si deve dimenticare della tecnica ed iniziare a fotografare di tutto. Fotogiornalismo, moda, ritrattistica, nudi, qualsiasi cosa per scoprire quale sia la propria fotografia. Alla fine la fotografia diviene l’espressione esatta del tuo “essere” in un dato momento, un linguaggio con cui dare voce ai tuoi pensieri e alle tue opinioni sul mondo intorno a te. Credo che le mie foto migliori siano quelle immagini che ho inseguito inconsciamente, a lungo, come disegnandole nella mia mente, e poi ho cercato di realizzarle, riconoscendole solo quando sono apparse all’improvviso. Il mio lavoro oggi ruota attorno al reportage geografico, alla fotografia corporate, still life e ritratti. Nel 2018 vengo nominato “Travel Photographer Of The Year”, dalla prima edizione del 2003 sono il primo fotografo italiano vincitore assoluto con una serie di immagini realizzata in sette diversi paesi: Senegal, Etiopia, Georgia, Myanmar, Mali, Ungheria, India. In 25 anni ho viaggiato in oltre 50 Paesi, in Europa, Africa e Asia, per la produzione di servizi fotografici o accompagnando piccoli gruppi di Viaggiatori – Fotografi. Collaboro con agenzie internazionali di rappresentanza di fotografi e con editori italiani, francesi, inglesi. Base a Milano e Dakar.

Awards: selezione dei premi più importanti
2000: Premiato al FotoConfronti Centro Fotografia d’Autore Bibbiena – Bibbiena Italy
2004: Premiato al FotoConfronti Centro Fotografia d’Autore Bibbiena – Bibbiena Italy
2007: Premiato al Chatwin Camminando per il mondo for photo reportages – Genova taly
2009: Premiato al Polaris Photo Contest
2011: Selezionato tra i migliori 100 autori al Travel Photographer Of The Year
2016: Premiato al Siena International Photo Award

2018: Vincitore Assoluto del TPOTY Travel Photographer of the Year

+
Viaggi fatti

Il tipo di fotografia che preferisce

Naturalistica
Paesaggio
Reportage