Eritrea, un viaggio nel tempo

Eritrea, un viaggio nel tempo

5/5
Iscrizioni chiuse
Assicurazione
sanitaria
PERNOTTI
DURATA
VOLO
Inclusa
Livello Buono
13 giorni
Non incluso

In breve

Un viaggio fotografico in Eritrea è un viaggio nel tempo. Un percorso a ritroso che ci porterà a vivere sensazioni ormai sopite ed emozioni che difficilmente proveremo in altri luoghi del mondo.

Dettagli

Eritrea

Posti rimasti: 0

SOLD-OUT

Non ci sono più posti disponibili

Il tuo nome*
Email*
Il tuo telefono*
Aggiungimi alla lista delle persone interessate e non appena le iscrizioni saranno aperte avvisami.
Hai delle domande?

Descrizione

Viaggio fotografico di reportage in Eritrea

Un viaggio in Eritrea è un viaggio nel tempo. Un percorso a ritroso che ci porterà a vivere sensazioni ormai sopite ed emozioni che difficilmente proveremo in altri luoghi del mondo. Molti Italiani hanno trascorso parte della loro vita in questa terra lasciando un indelebile segno del loro passaggio. Ad Asmara ogni italiano si sentirà a casa perché in questa spettacolare cittadina posta su un altopiano a 2.300 metri di altezza sono ancora intatte le sue straordinarie architetture e le vecchie abitudini come il rito del cappuccino al mattino.

“Arrivando a ogni nuova città il viaggiatore ritrova un suo passato che non sapeva più d’avere: l’estraneità di ciò che non sei più o non possiedi più t’aspetta al varco nei luoghi estranei e non posseduti. ”

scriveva Italo Calvino nel romanzo Città invisibili.

La descrizione si addice perfettamente al primo impatto con Asmara. La capitale dell’Eritrea, considerata la città più bella d’Africa, per fotografare i segni del passato coloniale italiano tra vecchie fabbriche e architettura anni ’30 , dai cinema di art déco al suo simbolo la stazione di servizio futuristica Fiat Tagliero a forma di aereo, le insegne in italiano, Bar Venezia, Farmacia centrale, Albergo Italia. Le strade sono pulite ed eleganti come i suoi abitanti che ancor oggi parlano la nostra lingua.

 

Programma e itinerario

Giorno 1 – Asmara

Partenza in serata con volo di linea per l’Eritrea.

Arrivo all’aeroporto di Asmara nella mattinata del giorno dopo.

Giorno 2 – ASMARA

Ad attenderci il nostro pulmino privato per il trasferimento nello storico affascinante hotel Albergo Italia, il più antico albergo di Asmara.

Costruito nel 1899, ristrutturato nel 2004 mantenendo intatta la storia di oltre 100 anni.

Tutti gli ambienti dell’albergo sono, infatti, arredati con mobili risalenti all’inizio del secolo scorso e l’atmosfera che ne scaturisce è accogliente e lussuosa.

Pernottamento (B&B)

Giorno 3 – ASMARA

Prima colazione in hotel.

Incontro con la guida locale.

La mattinata sarà interamente dedicata alla visita di Asmara

Nel pomeriggio andremo a fotografare l’edificio Fiat Tagliero una stazione di servizio in stile futurista completata nel 1938 e progettata dall’ingegnere
italiano Giuseppe Pettazzi, come inno architettonico alla fabbrica del Lingotto della Fiat a Torino.

Visiteremo anche il Cimitero monumentale dove alcune tombe, che sebbene oggi versino in stato di abbandono, mantengono intatto lo splendore art decò e il ricordo della ricchezza che alcune famiglie seppero costruirsi qui.

In serata, il bar Crispi testimone intatto di un’epoca cristallizzata nel tempo tra la clientela vociante e cordiale il bancone, gli arredi e le radio originali sarà il nostro prossimo set fotografico

Pernottamento. (B&B).

Giorno 4 – ASMARA

Prima colazione in hotel.

Oggi ci aspetta una esperienza emozionante alla stazione ferroviaria di Asmara, fotograferemo e saliremo sul mitico treno coloniale con locomotiva a vapore che ci porterà a fotografare panorami mozzafiato.

Rientro in città per visitare nel pomeriggio la chiesa copta Ende Mariam e la grande moschea.

Pernottamento. (B&B)

Giorno 5 – ASMARA-KEREN

Partenza per Keren.

Lungo la via il paesaggio si apre sulle Ambe, gli altopiani che quasi paralleli si perdono verso l’orizzonte etiope.

La bianca cittadina che dista soltanto novanta chilometri da Asmara, è molto diversa dalla capitale dell’Eritrea.

Visiteremo il quartiere italiano dove belle villette e scuole sono lasciate all’incuria e al passar del tempo.

La stazione ferroviaria, ormai antico ricordo di quello che fu, sostiene ormai a fatica la pensilina e … dove erano le locomotive ora pascolano nella polvere usurati bus Fiat anni 70.

Pernottamento. (B&B Sarina Hotel)

Giorno 6 – KEREN-ASMARA

Prima colazione in hotel.

Visita al mercato dei cammelli e del bestiame.

Nel primo pomeriggio rientro ad Asmara (3 ore circa).

Sulla via del ritorno visiteremo un minuscolo villaggio Tigrè dove le galline vengono alloggiate per la notte in un “ nido “ ricoperto di rovi in modo che lo sciacallo non le possa raggiungere.

Pernottamento. (B&B Albergo Italia)

Giorno 7 –  ASMARA

Prima colazione in hotel.

Partenza per la Valle dei Sicomori.

L’albero del sicomoro è uno dei simboli dell’Eritrea, in questa valle ve ne sono centinaia, alcuni dei quali vecchi anche più di 300 anni.

Sotto le sue ampie fronde gli abitanti dei villaggi si ritrovano per discutere, celebrare feste e riti al riparo dal caldo sole.

E proprio sotto i rami, del sicomoro, che formano una sorta di grande ombrellone naturale, consumeremo il lunch box incluso.

Rientro ad Asmara per visitare il Caravanserraglio Medeber, è uno dei luoghi più affascinanti della bella città di Asmara.

Si accede da un caratteristico ingresso, e ci si trova in un caotico luogo dove tutto si ricicla, si trasforma.

Fra l’odore pungente del berberè (peperoncino rosso), il rumore dei martelli, le scintille che si innalzano fra giovanissimi e vecchi saldatori che lavorano protetti da occhiali e gommisti che tagliano gomme per trasformarle in sandali, si rimane incantati e frastornati, confusi e meravigliati.

Pernottamento. (B&B Albergo Italia)

Giorno 8 –  ASMARA-MASSAWA

Prima colazione in hotel.

Partenza da quota 2300 m s.l.m di Asmara verso il livello del mare di Massawa, 120 km attraversando montagne spesso avvolte nella nebbia.

La discesa sarà volutamente lenta per abituarci al diverso microclima delle due città, con soste per fotografie panoramiche.

Passeremo dal fresco dell’altipiano al caldo della costa, dal cristianesimo all’islam, dall’ jngera che qui chiamano taità al pane arabo cotto al forno come in Egitto 3000 anni fa.

Faremo un facile trekking lungo i binari della ferrovia (nessun pericolo treno) di circa 1 ora che dalla periferia di Asmara ci porterà ad una delle prime stazioni intermedie dove ancora resistono alla ruggine binari traversine e vagoni dello snodo ferroviario.

Sosta pranzo lunch box incluso.

Sempre lentamente arriveremo al ponte di Dogali dove nel 1887 ci fu la prima delle numerose sconfitte dell’esercito italiano.

Arriveremo quindi a Massawa nel tardo pomeriggio, sistemazione in hotel e cena libera a base di pesce che qui è freschissimo!!!

Pernottamento Grand hotel Dahlak (Mezza Pensione)

Giorno 9 –  MASSAWA-ASMARA

Prima colazione in hotel.

Visita al centro storico di Massawa rimasto bombardato dal 1993, con i suoi edifici testimoni delle varie occupazioni.

La gente del luogo, soprattutto gli uomini, siede ai tavolini dei bar all’aperto, ascoltando musica e c’è sempre l’odore di spezie e di incenso.

Noi fotograferemo la sua seducente e malinconica atmosfera.

Nel pomeriggio rientro al fresco di Asmara.

Pernottamento (B&B Albergo Italia)

Giorno 10 – ASMARA

Prima colazione in Hotel.

Oggi andremo a fotografare l’ufficio Postale, caratterizzato da una bellezza lineare ed assoluta e il cinema Roma, con cent’anni di storia, che potremo vedere anche all’interno delle sue sale.

Visiteremo anche la Cattedrale di Nostra signora del Rosario in un massiccio stile neogotico padano e il l Cinema Impero, costruzione art decò realizzata dagli italiani nel 1937, il teatro di Asmara, uno degli edifici più significativi della città con le sue scale su entrambi i lati.

Giorno 11 –  Aeroporto

Trasferimento in aeroporto, il volo parte nel pomeriggio

Giorno 12 – Italia

Arrivo in Italia

« di 3 »

Informazioni importanti

  • Trasporti effettuati con Pulmino
  • Assicurazione sanitaria + Assicurazione infortunio + Rimpatrio
  • Trattamento di B&B in camera doppia come da programma
  • Ingresso nei luoghi di interesse culturale come da programma
  • Accompagnamento di fotografo professionista italiano
  • Guida parlante italiano per l’intera durata del tour
  • Escursione in treno d’epoca
  • Biglietto aereo Milano-Asmara -disponibili partenze da altri aeroporti
  • Supplemento camera singola (675€)
  • Pranzi,cene,bevande, servizio bar ed extra in genere
  • Tutto quanto non indicato a la quota comprende.

Regole e condizioni

Passaporto con almeno 6 mesi di validità residua dalla data d’ingresso nel paese e 3 pagine libere (senza alcun timbro), Visto d’ingresso necessario. Contattaci per maggiori informazioni, potrebbero esserci costi aggiuntivi.
Sarai ufficialmente iscritto al viaggio non appena avrai pagato l’acconto ma sarai libero di recedere senza penale sino a quando la partenza non sarà confermata da parte nostra.
Viaggio fotografico in Eritrea
{{ reviewsTotal }} Review
{{ reviewsTotal }} Reviews
{{ options.labels.newReviewButton }}
{{ userData.canReview.message }}

Testimonianze di chi ha viaggiato con noi

by Mauro on Punto Viaggio Snc

Un modo diverso di viaggiare, un occhio più attento sul mondo che stai visitando

by Carlo T. on Punto Viaggio Snc

Bel giro fotografico tra Siviglia (classica città spagnola) e in Algarve lungo il tratto di costa Sud del Portogallo, evitando accuratamente quei centri sull'Oceano sorti sicuramente non più di 50 anni fa, dove prima c'era solo mare e nient'altro (ci dormivano solo a Quarteira). Ho scoperto invece bellissimi villaggi di pescatori dove è attiva la pesca dei polipi ecc…. e naturalmente albe e tramonti…. e le falesie del Portogallo che non hanno nulla da invidiare a quelle più famose in altri paesi…

by Claudio e Cristina on Punto Viaggio Snc

Il Portogallo che ci ha presentato Luca con l'aiuto di Carlo è apparso estremamente attraente da diversi punti di vista: i panorami sull'oceano, i particolari delle città, la qualità del cibo e dei locali, la cordialità diffusa della gente, suscitando in questo modo una gran voglia di tornare al più presto. Speriamo.

Page 1 of 43:
«
 
 
1
2
3
 
»
 

Rimani aggiornato

Potrai cancellarti dalla newsletter facilmente

Mettiti in lista, ti avviseremo se si libera un posto!