Etiopia – Genna a Lalibela

Etiopia – Genna a Lalibela

4/5
Iscrizioni chiuse
Assicurazione
sanitaria
PERNOTTI
DURATA
VOLO
Inclusa
Livello Soddisfacente
13 giorni
Non incluso

In breve

Un viaggio fotografico di reportage in Etiopia che riporta alle origini del Cristianesimo, un viaggio nella cultura e nelle tradizioni dell’Etiopia Copta

Dettagli

Etiopia

Posti rimasti: 0

SOLD-OUT

Non ci sono più posti disponibili

Il tuo nome*
Email*
Il tuo telefono*
Aggiungimi alla lista delle persone interessate e non appena le iscrizioni saranno aperte avvisami.
Hai delle domande?

Descrizione

Viaggio fotografico in Etiopia – Genna a Lalibela

L’Etiopia in realtà non è una. Ne esistono molte, tutte diverse, con i loro contrasti e le evidenti differenze.

Sarà un viaggio nel tempo, il tempo che riporta alle origini del Cristianesimo in Etiopia, seguendo il percorso storico che si svolge a nord di Addis Abeba, nella zona degli altopiani, tra le Ambe e le montagne che superano i 4000 metri, e successive discese in gole, dirupi, e vallate dagli immensi paesaggi che mozzano il fiato.

E’ il viaggio nella cultura e nelle tradizioni dell’Etiopia Copta, tra le chiese rupestri del Tembien e del Tigray e le stupefacenti basiliche di Lalibela.

Ciò che più affascinerà i fotografi partecipanti a questo viaggio sarà il contatto con le persone, i mille villaggi aggrappati alle montagne, i tanti colorati mercati. Saranno i pellegrini in cammino lungo le strade, dalle prime luci dell’alba e fin dopo il tramonto, avvolti nelle loro shamme bianche ed accompagnati dall’immancabile bastone del viandante, in camminano, scalzi, verso mete per noi irraggiungibili e sconosciute, come fossero anime senza pena dirette ad una meta indefinita.

Il contatto con le persone riserva una serena, quasi infantile curiosità, apparentemente priva di invidie e il primo messaggio è sempre un immediato sorriso ed un saluto.

In questi giorni molti di questi viandanti sono in viaggio per Lalibela la Gerusalemme africana con le sue undici chiese monolitiche. Migliaia di fedeli ogni anno si mettono in cammino da regioni remote, attraversando valli e montagne, un pellegrinaggio da Bibbia Nera, centinaia di chilometri a piedi per essere qui nella notte di Genna e partecipare alla sua celebrazione.
Uomini, donne, bambini arrivati sin qui per chiedere una grazia, avvolti nella candida shamma di cotone, bambini nascosti agli occhi estranei dalle vesti degli adulti per evitare il male, sacerdoti in preghiera con enormi croci copte benedicenti, dal campo dei pellegrini il profumo di caffè e di cibi poveri da prendersi con le mani.

Tutto ciò unito alla particolarità dell’itinerario, possibile solo con l’uso di mezzi 4×4 fuoristrada, studiato appositamente per poter realizzare un completo reportage fotografico delle tradizioni del Natale Copto, dell’attesa di questo evento nei villaggi sull’altopiano etiope e della sua celebrazione a Lalibela.

E’ un viaggio in fuoristrada

tra aree di montagna e zone isolate, spesso solo in serata, quando arriveremo nelle piccole cittadine per il pernottamento, sarà possibile trovare collegamento alla rete, telefonia e tutte le altre comodità a cui siamo abituati. L’itinerario è stato pensato con spostamenti e soste programmati in modo informale, cosa che darà modo di vivere al meglio la tranquillità dei luoghi, dei villaggi, di partecipare a feste e cerimonie locali o semplicemente di chiacchierare con chi incontreremo lungo la nostra via. Ovviamente questa scelta renderà possibile il proficuo lavoro fotografico dei partecipanti, visite e spostamenti saranno realizzati per utilizzare al meglio le prime ore della giornata e quelle che precedono il tramonto per fotografare con la miglior luce possibile. Il programma che potrà subire variazioni anche in corso di viaggio per ragioni tecnico-operative o nel caso si incontrino feste locali ed altre manifestazioni simili.

Programma e itinerario

Viaggio fotografico di reportage

Preparatevi! E’ un itinerario molto movimentato con molti soggetti interessanti e diversi: la grandiosità della natura africana, i villaggi di montagna e la magia della Sekota road, città e siti storici, contadini e pastori dell’altopiano, pellegrini in cammino per Lalibela, le incredibili architetture di Lalibela, il misticismo della celebrazione del Natale Copto.

Ovviamente ci saranno delle pause che ci permetteranno di contemplare i magici paesaggi e godere della calda ospitalità dei villaggi, ma avremo anche il tempo per effettuare, la sera dopo cena, il review delle immagini realizzate e briefing per prepararsi al meglio al programma del giorno seguente, per apprendere le tecniche più utili in merito alla pianificazione e realizzazione di un reportage di viaggio.

Ottenere risultati fotografici ottimali. Studiato da un fotografo per fotografi, il viaggio si svolgerà con ritmi che rendano possibile il proficuo lavoro fotografico dei partecipanti, programmando visite e spostamenti al fine di utilizzare al meglio le prime ore della giornata e quelle che precedono il tramonto per fotografare, o anche semplicemente per vedere, con la miglior luce possibile.

Un’esperienza unica ed impagabile, quella di confrontarsi sul campo con un professionista che guiderà i partecipanti nelle sessioni fotografiche al fine di ottenere il massimo: scatterete nelle sue stesse condizioni operative, con soggetti fotografici “molto originali”.

E’ un viaggio per tutti coloro che vogliano conoscere gli aspetti più veri dell’ Acrocoro Etiopico, delle genti Amhara e dei Tigrini, che siano comunque molto motivati e con buono spirito di adattamento: verranno ripagati dalla possibilità di vedere e fotografare gli aspetti più autentici di questi luoghi.
La partecipazione a questo viaggio comporta un minimo di adattamento e flessibilità per sistemazioni alberghiere e per il programma che potrà subire variazioni anche in corso di viaggio per ragioni tecnico-operative o nel caso si incontrino feste locali ed altre manifestazioni simili.

Il viaggio è proposto sia agli appassionati di fotografia che a viaggiatori che vogliano “vivere a pieno” questa esperienza: sarà necessaria la capacità di abbandonarsi ai ritmi della realtà in cui si è ospiti.

L’itinerario è il frutto delle esperienze di Stefano e della sua passione per l’Africa in cui ha compiuto 47 viaggi, ed in particolare dell’amore per l’Etiopia in cui ha viaggiato per la prima volta nel 1995 ritornandovi per altre 14 volte, 4 in occasione del Natale Copto a Lalibela.

Programma di massima

 

1  ITALIA – ADDIS ABABA
2  ADDIS ABABA – DEBRE MARCOS
3  DEBRE MARCOS – BAHAR DAR
4  BAHIR DAR – GONDAR
5 GONDAR – DEBARK
6  DEBARK – AXUM
7  AXUM – ADUA – SEKOTA (Sekota Road)
8  SEKOTA – LALIBELA (Sekota Road)
9 LALIBELA
10  LALIBELA
11  LALIBELA – KOMBOLCHA
12  COMBOLCHA – ADDIS ABABA
13  ADDIS ABABA – ITALIA

 

Pernottamenti

Tutte le sistemazioni alberghiere sono previste in Hotel 3* ad Addis Abeba e 2* / 3* stelle standard turistico fuori da Addis Abeba, in camera doppia con servizi e doccia privata, wi-fi in camera generalmente disponibile. Gli hotels al di fuori dei centri maggiori offrono servizi basilari e richiedono un minimo di spirito di adattamento. Negli ultimi anni l’offerta di strutture private è aumentata per cui oggi è comunque possibile trovare sempre degli alberghi decorosi, Le sistemazioni alberghiere sono state individuate in modo da poter offrire il massimo in termini di itinerario e flessibilità, per poter realizzare il miglior programma possibile ed avere il meglio dal punto di vista fotografico.

Colazione, pranzo e cena

Le prime colazioni sono comprese nella quota di partecipazione e previste presso le strutture prenotate nelle località in cui si pernotta. I pranzi, visto la particolarità della proposta, saranno liberi, un rapido spuntino in un mercato o uno dei numerosi ristoranti locali che si incontrano lungo le strade previste dall’itinerario, questi offrono sia i piatti della cucina tradizionale etiope, che alcuni piatti della cucina europea quali: verdure, pasta, pollo arrosto, carni di manzo, frutta fresca. I partecipanti provvederanno direttamente al pagamento in loco dei pranzi. Le cene sono previste presso l’albergo in cui si pernotta o presso altro miglior ristorante se disponibile in loco, sempre disponibili piatti della cucina europea. Il Fotografo Docente provvederà al pagamento delle cene con apposito fondo cassa dei partecipanti. Spesa indicativa per un pranzo / cena in ristorante fuori Addis Ababa massimo 10 € con una ottima birra locale o del buon vino di produzione etiope, sempre disponibili bevande gasate.

Cucina etiope

La cucina etiope è caratterizzata da specialità molto piccanti. L’ingera è un pane lievitato e spugnoso sul quale si servono quasi tutti i piatti, è il minimo comune denominatore di tutti i pranzi. Si ricava dal Teff, un cereale dell’altopiano, simile nell’aspetto ad una grande piadina molliccia, viene servito su grandi piatti di ceramica da cui tutti i commensali dovranno servirsi. Sopra all’ingera vengono posti mucchietti di carne di montone, di bue, pollo e capra, cotti a pezzettini in vario modo. Tutto attorno salse piccanti e vegetali e mucchietti di berberè: una miscela “esplosiva” di peperoncino piccante, aglio sale ed altri aromi. Le buone maniere prevedono che l’ingera venga mangiato rigorosamente con le mani. Si strappa un lembo dell’ingera e appoggiato sulla carne si realizza, solo con la mano destra, una specie di involtino da portare alla bocca. Il caffè è originario della provincia del Kaffa ed è un vero e proprio rito, la cerimonia del caffè prevede tempi lunghi ma il suo ricordo rimarrà sicuramente impresso. Altra specialità è tej, idromele locale preparato con il miele lasciato a fermentare con un’erba locale, molto buono ed a volte molto alcolico.

« di 2 »

Informazioni importanti

  • Voli internazionali
  • tutti i pernottamenti in hotel camera doppia in B&B categoria 3* in Addis Abeba
  • tutti i pernottamenti in hotel camera doppia in B&B categoria 2* / 3* fuori Addis Abeba
  • tutte le prime colazioni
  • trasporti a terra per 12 giorni come da programma con fuoristrada Toyota Land Cruiser o similari con autista professionale e 4 partecipanti per fuoristrada
  • assicurazione sanitaria con rimpatrio
  • assicurazione infortunio
  • assistenza logistica e fotografica prima della partenza, per prepararsi all’esperienza
  • breve bibliografia di inquadramento dell’Etiopia
  • Presenza di fotografo coordinatore in qualità di docente esperto del luogo
  • Guida locale
  • Tutti i pranzi e le cene
  • Tutte le bevande
  • Assicurazione di annullamento viaggio
  • Camera singola (disponibilità e costo da verificare al momento dell’iscrizione)
  • Trasporto da e verso l’aeroporto di partenza in Italia
  • Attrezzatura fotografica, notebook e accessori
  • Eventuali tasse o mance locali
  • Tutto ciò non espressamente indicato su la voce “cosa include”

Regole e condizioni

Passaporto con almeno 6 mesi di validità residua dalla data d’ingresso nel paese e 3 pagine libere (senza alcun timbro), ETA o ESTA necessario (E-VISA). E’ un documento elettronico che permette l’ingresso nel paese. Contattaci per maggiori informazioni, potrebbero esserci costi aggiuntivi.
Sarai ufficialmente iscritto al viaggio non appena avrai pagato l’acconto ma sarai libero di recedere senza penale sino a quando la partenza non sarà confermata da parte nostra.
stefano pensotti
in viaggio ti seguira':

Stefano Pensotti

Lingue parlate

Francese, Inglese

Telefono

3388117138

Email

stefanopensotti@gmail.com

Il tuo nome*
Email*
viaggio fotografico in etiopia
{{ reviewsTotal }} Review
{{ reviewsTotal }} Reviews
{{ options.labels.newReviewButton }}
{{ userData.canReview.message }}

Testimonianze di chi ha viaggiato con noi

by Mauro on Punto Viaggio Snc

Un modo diverso di viaggiare, un occhio più attento sul mondo che stai visitando

by Carlo T. on Punto Viaggio Snc

Bel giro fotografico tra Siviglia (classica città spagnola) e in Algarve lungo il tratto di costa Sud del Portogallo, evitando accuratamente quei centri sull'Oceano sorti sicuramente non più di 50 anni fa, dove prima c'era solo mare e nient'altro (ci dormivano solo a Quarteira). Ho scoperto invece bellissimi villaggi di pescatori dove è attiva la pesca dei polipi ecc…. e naturalmente albe e tramonti…. e le falesie del Portogallo che non hanno nulla da invidiare a quelle più famose in altri paesi…

by Claudio e Cristina on Punto Viaggio Snc

Il Portogallo che ci ha presentato Luca con l'aiuto di Carlo è apparso estremamente attraente da diversi punti di vista: i panorami sull'oceano, i particolari delle città, la qualità del cibo e dei locali, la cordialità diffusa della gente, suscitando in questo modo una gran voglia di tornare al più presto. Speriamo.

Page 1 of 43:
«
 
 
1
2
3
 
»
 

Rimani aggiornato

Potrai cancellarti dalla newsletter facilmente

Mettiti in lista, ti avviseremo se si libera un posto!