Stefano Pensotti

Fotografo tutor

stefano pensotti

Con noi dal 2019

Experience

Mi è toccato di nascere sulle montagne della Valsassina, alpi Orobie, che comunque è luogo decisamente più facile dei tanti in cui negli anni seguenti ho avuto la fortuna di viaggiare. Da mia nonna materna ho appreso la tenacia e la determinazione del contadino, ho imparato a crederci anche nei momenti peggiori. L’amore per l’arte lo devo a mia madre, a mio padre il rigore.

Fatto sta che la fotografia è entrata molto presto nella mia vita: verso i 10 anni rubavo la fotocamera a mio fratello maggiore e sperimentavo a sua insaputa sulla pellicola rimasta in macchina. Con una serie di eventi fortuiti ed assolutamente propizi, a quattordici anni inizio ad apprendere le tecniche di camera oscura. Rapito dal fascino del processo analogico esploro da autodidatta le alchimie del processo di sviluppo e stampa in bianco e nero.

La passione per la chimica fotografica mi porta ad una laurea in Chimica e ad un laboratorio di ricerca a Milano, città in cui ho occasione di frequentare, sino alla fine degli anni ottanta, gli ambienti fotografici, autori, gallerie, agenzie. Abbandono l’idea del chimico e dopo un Master in formazione delle risorse umane inizio una collaborazione con una società di formazione professionale, attività che mi lascia il tempo per collaborare con le agenzie fotografiche Grazia Neri e Granata. Fotogiornalismo, moda, ritrattistica, nudi, qualsiasi cosa per scoprire quale fosse la mia “voce fotografica”.

La fotografia e l’amore per il viaggio sfociano nelle prime pubblicazioni, libri e periodici, negli anni novanta. Quello che ho capito in quel periodo è che la fotografia è tutta una questione di tempo, tanto tempo per vivere qualcosa di intenso da raccontare agli altri, per raggiungere una comprensione più profonda e complessa del mondo intorno a te. Altrettanto tempo poi occorre per sviluppare una propria voce “fotografica”. Alla fine la fotografia diviene l’espressione esatta del tuo “essere” in un dato momento, un linguaggio con cui dare voce ai tuoi pensieri e alle tue opinioni sul mondo intorno a te. In 30 anni di fotografia per agenzie ed editori, ho viaggiato in oltre 50 Paesi, in Europa, Africa e Asia, collaborando con agenzie internazionali di rappresentanza di fotografi e con editori italiani, francesi, libici, ed inglesi. La tenacia appresa da mia nonna ha dato i suoi buoni frutti, sono arrivati inaspettati riconoscimenti internazionali, tra cui l’elezione a miglior fotografo di viaggio al Travel Photographer of the Year per il 2018 a Londra e il premio all’IPA International Photography Awards™ 2020 di New York. Potrebbe bastare, ma anche no.

Sempre il ricordo vivo di mia nonna, quindi certo si va avanti, si perché c’è il vecchio progetto di fermarmi in Africa a Dakar, dove ho incontrato e sposato mia moglie nel 2016, progetto saltato ma non accantonato.

Nel frattempo in Italia a dicembre 2020 è nato Maximilian, mio terzo figlio, a cui dovrò pur far conoscere il continente da cui viene mamma, per cui ho iniziato a lavorare ad un nuovo progetto editoriale per raccontagli le tante Afriche che ancora vedranno gli occhi di papà.

focus on

Naturalistica 48%
Paesaggio 48%
Reportage 99%

Contact

4/5

Etiopia – Genna a Lalibela

5/5

Cambogia - Tra terra e fiume

4.5/5

Reportage in Vietnam

4/5

Natura, Cultura e tradizioni - Sudafrica

dal 8 al 23 agosto 2020
5/5

Holi Festivan India

dal 29/02/2020 al 14/03/2020

Rimani aggiornato

Potrai cancellarti dalla newsletter facilmente